A chi non è mai capitato di veder crollare la connessione, soprattutto quando la stessa non è delle più veloci sul mercato, nel momento stesso in cui Windows 10 decide che è finalmente giunto il momento di fare un aggiornamento?

In alcune situazioni è un problema che mi ha angustiato spesso perché magari sono in zone poco coperte.

Possiamo però dire a Windows di non esagerare, che non è l’unico ad aver bisogno di banda.

Per farlo, cosa non immediata perché molto nascosta, dobbiamo andare sul simbolo di WINDOWS (in basso a sinistra) e sul menu a comparsa cliccare sul simbolo dell’ingranaggio (sempre a sinistra) che porta al menu IMPOSTAZIONI.

A questo punto vi si aprirà una finestra; dovrete cliccare su OPZIONI AVANZATE, poi su OTTIMIZZAZIONE RECAPITO e nuovamente su OPZIONI AVANZATE.

Lì dovrete flaggare le due voci tramite il quadratino e impostare la percentuale di banda che volete concedergli.

Dovreste aver risolto 😉

Annunci

androidDa un po’ di tempo il Samsung 6 di mia moglie aveva iniziato a parlare talmente velocemente che era impossibile capire cosa stesse dicendo.
Sembrava un po’ una di quelle vocine messe al termine delle pubblicità radiofoniche, le AUT. MIN. RIC. per intenderci, dove ti dicono le cose più importanti sui farmaci.
Gira che ti rigira sono riuscito a reimpostarle la voce dell’assistente vocale di Android alle condizioni iniziali.

Procedete in questa maniera:
Andate su IMPOSTAZIONI, selezionate ACCESSIBILITA’.
Tra le tante voci puntate il vostro dito su DA TESTO A VOCE
Vedrete che le barre VELOCITA’ DI RIPRODUZIONE e TONO saranno spostate (almeno una delle due se state leggendo questo articolo).

Potreste rimetterle manualmente a posto muovendo il cursore sulle due barre ma c’è anche la possibilità di reimpostare tutto come all’inizio tramite i due RIPRISTINA VELOCITA’ RIPROD. e RIPRISTINA TONO.

Questo ovviamente vale sia quando parla troppo velocemente, come nel mio caso, oppure nei casi in cui la velocità sia troppo lenta.

Credo sia un problema che affliggerà poche persone, soprattutto i paciocconi o chi ha figli che toccano in continuazione lo smartphone. Spero di esservi utile.

Ciao

Oggi mi è arrivato il mio primo SSD, un Crucial MX300 da 525Gb.
Ho provato subito a clonare il mio vecchio HD ma non sono riuscito. Ho scoperto poi dopo che dovevo convertire l’hard disk SSD in GPT anziché MBR.
Fatto ciò l’ho clonato ed installato fisicamente nel notebook.
Farlo è abbastanza banale: si devono smontare le viti sul retro e staccare il piano tastiera. Troverete due contatti dietro (occhio a quello del mouse che è particolarmente delicato).
Poi si svitano le 4 viti che bloccano l’hard disk.
Si smonta l’hd dal supporto metallico e si sostituisce.
Si procede in senso inverso fino alla chiusura del notebook.
Fatto ciò mi aspettavo che partisse invece no, errore.
La prima volta ho creduto di non aver clonato per bene l’hd e forse era proprio così.
La seconda volta però no.
Così ho letto qualche articolo ed ho capito quale poteva essere il problema.
Sono entrato nel BIOS con Esc, ho disabilitato il Boot Atheros ed abilitato il normale Boot.
Tutto è partito in maniera veloce ed al primo colpo.
Che soddisfazione!

Chili Cinema mette a disposizione una App che, una volta installata ed eseguito il login, permette di poter vedere e SCARICARE il materiale video acquistato e noleggiato. Questo permette di non consumare banda durante la visione del film.
Ho provato ad installarlo sul Mac (OS versione 10.11.6 El Captain) ma ho avuto una brutta sorpresa…
Leggi il seguito di questo post »

DPF Lampeggiante su Mazda 5.

Pubblicato: 28 agosto 2016 in 5, Mazda
Tag:, , , , ,

E’ un problema che affligge molti e sono poche le soluzioni in internet, nessuna in lingua italiana.
Il DPF, come scritto nel manuale Mazda, è la spia che ci avverte di eventuali anomalie o intasamenti del Filtro Anti-particolato.
Le ipotesi sono due:
La spia è accesa in modalità FISSA;

La spia LAMPEGGIA.

Nel PRIMO caso l’accensione della spia dovrebbe essere accompagnato da una riduzione della potenza del motore per salvaguardare la salute del Filtro Anti-particolato da eventuali rotture. Se portarla a più di 2000 giri, con una velocità di almeno 40 Km/h per almeno 5 minuti non sblocca il filtro non avete altra possibilità che portarla in un centro idoneo alla pulitura/sostituzione del filtro stesso.

Nel SECONDO caso la centralina vi sta segnalando che è giunta l’ora di fare il tagliando. Se la porterete in un centro MAZDA nessun problema: fatto il tagliando lo azzereranno loro stessi. Se, però, doveste portarlo dal vostro meccanico di fiducia e lui, una volta fatto il tagliando, non sapesse come spegnere la spia potete seguire questa semplice guida.

Nel vano motore, proprio sopra il radiatore e sotto la molla che sgancia il cofano, troverete un connettore a 6 poli. Ha un tappo davanti che va sganciato spingendo la levetta sul connettore, lato fili.
Una volta sganciato dovrete, grazie ad un filo, collegare il polo che corrisponde al FILO VERDE con il NEGATIVO della batteria. Lo metterete, in questo modo, a massa.
Ora potete entrare nell’auto e accendere il quadro al secondo STEP, prima dell’accensione vera e propria.
APPENA avrete acceso date 5 (CINQUE) colpi di acceleratore e la spia si azzererà.

L’ho fatto stamattina su una MAZDA della fine del 2008. Ovviamente ognuno lo fa a PROPRIO RISCHIO E PERICOLO (assumendosene ogni responsabilità) e la cosa migliore è sempre quella di portarla in un centro capace di fare l’operazione a fine tagliando. Io, ad esempio, domani ho l’appuntamento con il mio meccanico per il tagliando. Sicuramente lui può azzerare la spia perché è abbastanza fornito e moderno ma ormai ero troppo curioso, ho dovuto provare! 😉

[Fonte: Video in spagnolo con la procedura e prove personali su propria automobile]

Ciao, in questi giorni Netflix ha lanciato il servizio di streaming su varie piattaforme, del tutto legale, grazie ad un piccolo abbonamento mensile.
Andando a cercare sulle APP dello smartTv in oggetto ho trovato subito Netflix. Ho creato l’account. Fin qui tutto bene. Leggi il seguito di questo post »

Vi è mai capitato di avere il computer più lento del normale e di pensare di sostituirlo con un computer più performante perché quello che avete non riesce a gestire nemmeno le operazioni più banali?

Non demoralizzatevi, potrebbe dipendere solo da un po’ di sporcizia e dall’usura della pasta termica.

cpu bollente sempre al 100%

Computer lento, meglio cambiare la pasta termica e ripulire la ventola dalla polvere

Ad esempio, il mio vecchio portatile Toshiba Satellite L450D da un po’ soffriva di lag allucinanti tanto da non poterci più nemmeno navigare in internet.
Di malware, virus o altro non poteva trattarsi perché avevo da poche ore installato Linux Mint 17.2 con desktop Mate a 32bit.

Aprendo il gestore delle risorse non trovavo nessun processo che giustificasse tale utilizzo della CPU, per assurdo il processo più ingombrante era proprio il “monitor delle risorse” che ne usava il 32%! Leggi il seguito di questo post »